Trota di lago (salmo trutta lacustris)

Descrizione

trota di lagoLa trota di lago ha corporatura allungata e colore della pelle bruno sul dorso, più chiaro sui fianchi e giallo scuro sul ventre.

Ha come tutti i salmonidi, due pinne dorsali delle quali l’anteriore è decisamente più ampia mentre la posteriore, in prossimità della coda, è più carnosa.

Queste stesse pinne presentano macchie puntiformi di colore scuro che tendono a disporsi su tutta la pelle del dorso, sui fianchi e sugli opercoli. E’ stato dimostrato che non differisce dalla normale specie Salmo Trutta.

Dove Vive

Predilige le acque ossigenate e fredde. Si sposta frequentemente lungo i fiumi nei primi mesi di vita, comportandosi da predatore e cacciando piccoli crostacei, mentre diviene più sedentaria col trascorrere del tempo, tendendo a vivere nei laghi fra i massi e le radici delle piante acquatiche. In questo ambiente raggiunge pesi corporei che si avvicinano ai 20 kg.

Cosa Mangia

A seconda del periodo della vita si ciba di molluschi e piccoli crostacei divenendo via via un abile predatore nelle ore dopo il tramonto e durante la notte. Cavedani, vaironi, alborelle ed anfibi rappresentano il suo cibo preferito.

Matura sessualmente intorno a cinque anni per le femmine e a quattro per i maschi. Il periodo della riproduzione si manifesta in autunno o nei primi mesi invernali. Deposita le uova sui fondali mossi.

Pesca alla Trota di Lago

La trota di lago è una specie difficile da pescare. Gli esemplari più grandi vivono a grandi profondità e sono difficilmente insidiabili, mentre quelli di media taglia, possono essere invece tentati più facilmente perché più attivi. Tra le tecniche, su tutte lo spinning medio pesante, o la pesca a mosca.

Pesca a Moscarating
Spinningrating

Dove pescare le Trote in Abruzzo

Video Salmo Trutta