Persico Trota o Black Bass (micropterus salmoides)

blackbass

Descrizione

Il persico trota o black bass, di aspetto corporeo robusto, ha una testa piuttosto grande, in cui si evidenzia l’apertura della bocca; il colore della pelle tende al verde scuro su dorso, si fa nero sulla linea laterale per divenire chiaro al di sotto di questa e sul ventre. Ha due pinne dorsali, la prima delle quali appare sorretta da raggi spinosi. Spinosi sono anche i raggi della pinna anale.

Nel nostro paese raggiunge una lunghezza di 50 cm. circa ed il peso di diversi chilogrammi; negli Stati Uniti dove questo pesce è l’emblema della pesca sportiva, esistono delle sottospecie che raggiungono taglie molto più grandi anche di 10 kg.

Dove Vive

Si trova prevalentemente negli stagni, nei laghetti, nelle paludi, per la sua predilezione nei confronti di acque a lento scorrimento e dotate di notevole vegetazione, ma lo si può incontrare talvolta anche nei fiumi.

Cosa Mangia

Presenta spiccate abitudini da predatore nei confronti di pesci, rane ed insetti. E’ incredibilmente curioso e caccia le sue prede nascosto fra le piante acquatiche.

Riproduzione

Il periodo della riproduzione si colloca all’inizio dell’estate.

Raggiunge la maturità sessuale allorché presenta una lunghezza di circa 20 cm. e deposita le uova sui fondali fra la vegetazione, tra maggio e giugno.

Pesca al Black Bass

Il persico trota, semplicemente il “black” per gli appassionati, è una delle prede più divertenti da incontrare. Vorace e curioso, è attivo a partire da 17/18 gradi e da metà aprile a ottobre inoltrato. Dall’alba al tramonto e tranne le ore più calde, si avventa su qualunque esca si muova. La tecnica che più si addice per questo pesce è lo spinning, con esche in gomma, rotanti e minnow, dai 5 ai 10 cm, tutti efficaci, qualcuno meglio o qualcuno peggio a seconda del posto, del periodo e delle circostanze. Le canne da pesca non richiedono grande potenza, anzi, è bene che riescano a lanciare anche leggeri artificiali in gomma. Il mulinello deve avere una dimensione intorno al 3000, e va imbobinato con lenze sullo 0,18. Gli artificiali vanno fatti funzionare soprattutto vicino a piante, rocce o punti di riferimento sommersi, dove il pesce può essere in caccia, fate sempre attenzione durante il recupero, perché il black bass può anche emergere di colpo negli ultimi metri e cogliervi impreparati.

Spinningrating

Dove Pescare il Black Bass in Abruzzo

Video