Pesca Abruzzo

Itinerari e tecniche di Pesca in Abruzzo

Lago Tre Ciminiere – Silvi ( TE )

Lago-Silvi-a

Dove si trova

Sulla strada statale 16 venendo da nord raggiungete la seconda rotonda alla fine di Città S. Angelo, venendo da sud invece è la prima rotonda alla fine di Silvi, sempre al confine fra le due città.

A questa rotonda dirigersi verso tre ciminiere, tenete sempre la destra, andate avanti fino a incontrare in alto, l’autostrada, e sulla destra una strada asfaltata a senso unico che la costeggia: siete arrivati, il lago e’ sulla destra.

Requisiti

Licenza tipo B

Descrizione

Questo è un grosso stagno utilizzato per l’irrigazione, abbastanza frequentato dai pescatori, ma che comunque rappresenta sempre una valida alternativa.

La profondità è di circa 10 metri nei momenti di massimo livello, può scendere anche di 1,5 o 2 metri ma mai oltre perché alimentato da falde sotterranee.

Il laghetto non è molto accessibile, ci sono solo 5 punti buoni per pescare, incastonati fra il fitto canneto che, come spesso capita, circonda tutto il bordo dello specchio d’acqua.

Il fondale è ricoperto da fitti erbai, fastidiosi soprattutto in estate.

LuccioSpecie Ittiche

Iniziando con i predatori, dobbiamo dire che nel lago troviamo sia i black bass che il luccio.

I black raggiungono buone taglie ed in primavera se ne trovano molti di nuovi nati che si aggirano lungo le sponde.

Il luccio è presente in discreto numero e raggiunge anch’esso buone dimensioni, per lo più capitano esemplari intorno al chilo.

Oltre a lucci e black, meritano grande considerazione anche le carpe, che arrivano ad eccellenti dimensioni anche di 12-15 kg, ( …e forse anche più), ma per adescarle occorre essere molto abili e preparati.

Sempre tra i ciprinidi vi segnalo l’amur, in genere quelli che vengono presi sono esemplari intorno al chilo scarso, ma ce ne sono alcuni (non molti) che raggiungono dimensioni eccezionali!!

Altra preda è l’anguilla, poi qualche persico sole, carassi e probabilmente qualche tinca.

Tecniche di pesca

Per i predatori, come al solito vivo e spinning.

Per il vivo viste le acque un po’ torbide proviamo il pesce rosso e lanciamo non troppo lontano dal canneto.

Lo spinning è ottimo per i black nei mesi caldi ma è anche buono per i lucci nel periodo da novembre a marzo, anche se il cappotto soprattutto se si punta a questi ultimi è sempre possibile.

Per il black usiamo canne non troppo grandi e poi soprattutto rapala; per il luccio esche voluminose e visibili come i grossi rotanti martin, gli ondulanti e anche grossi minnow.

Molti amanti dello spinning per via dei pochi spot a causa del canneto usano il belly boat per avere più possibilità di stanare i predatori dai loro rifugi

Per le carpe il metodo migliore è assolutamente il carpfishing, praticabile in maniera corretta solo in due dei punti aperti nel canneto.

Ricordatevi che qui i carpisti vengono spesso e le carpe si stanno facendo furbe.

Per chi vuole pescare con il galleggiante meglio l’inglese per la profondità.

A ledgering o semplicemente a fondo con il lombrico ci si diverte con le anguille soprattutto nelle giornate coperte.

I nostri consigli

Prima di tutto vi ricordo il NO KILL, qui il pesce e c’è e vogliamo che ci rimanga!

A onor del vero si vocifera addirittura di pesca subacquea in questo lago..!

Dedicato agli amanti dello spinning: non perdetevi la prima e l’ultima ora di luce del giorno, costeggiate le sponde e occhio all’incaglio tra gli erbai del fondo.

Per i carpisti come al solito meglio le ore notturne; pasturare abbondantemente anche con boilies e state pronti a tutto!!!

Buon divertimento….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pesca Abruzzo © 2015 Copyright © Danilo Franceschini - Via Amiterno, 40 - 00183 ROMA CF FRNDNL86L30I348Z P.IVA: 01820730677 - All Right Reserved Frontier Theme