Pesca Abruzzo

Itinerari e tecniche di Pesca in Abruzzo

Fiume Tirino ( Bussi sul Tirino )

fiume tirino

Dove si Trova

Da nord o da sud, provenendo dall’autostrada A14, arriviamo a Pescara ovest e imbocchiamo l’ autostrada A25 in direzione L’Aquila-Roma. Sia provenendo da Pescara che da Roma, usciamo al casello di Bussi-Popoli e proseguiamo per l’abitato di Bussi sul Tirino. Qui incontreremo un allevamento di trote e gamberi, superiamolo tenendo sempre la strada principale, e raggiungiamo lo svincolo per Capestrano: a questo punto facciamo attenzione ad una piccola stradina asfaltata sulla nostra destra che conduce anche ad un ristorante. Entriamo in questa stradina, superiamo un vecchio e cadente ponticello di legno, dopodiche’…eccoci sul magico fiume Tirino, ambita meta di pesca sportiva.

Permessi e licenze

Oltre alla indispensabile licenza di pesca tipo “B”, occorre essere in possesso del tesserino di prelievo ittico nelle acque interne delle provincia di Pescara, che viene emesso dall’associazione Fipsas ed e’ rilasciato gratuitamente da negozi di pesca o altri autorizzati presentando la licenza tipo “B”.

Descrizione

Il paesaggio è pittoresco e colpisce subito per il suo aspetto quasi selvaggio, ricco di verde. Stiamo parlando di un fiume che scorre incastonato tra grandi e fredde vallate, dalla corrente veloce e dalla media portata, con acque limpidissime ed ossigenate e fondali di terra e ghiaia con molti erbai che fanno da rifugio al pesce.

Fiume Tirino

La profondità si tiene costantemente sul metro abbondante tranne qualche buca più profonda o piccole zone di bassofondo;una delle caratteristiche di questo corso d’acqua è che la portata è sempre costante, sia in inverno che in estate risente poco del clima. Una sponda è totalmente praticabile ma per evitare il fango gli stivali possono essere una garanzia. Dal ponte dove è il vostro punto di arrivo potrete poi dirigervi verso destra o sinistra ma tenete presente che la sponda praticabile non è più lunga di un chilometro.

Trota

Specie Ittiche

In questo tratto del Tirino, la specie ittiche sono in pratica rappresentate totalmente da trote fario e iridee e vaironi. Le trote sono presenti sia per natura che per frutto di immissioni; sia per le fario che per le iridee affianco alle trotelle di 15 cm troviamo anche dei bei esemplari di oltre 50 cm, ma questi sono molto difficili da trarre in inganno, specialmente quando l’acqua è limpida; a volte purtroppo è inevitabile il “guardare e non toccare” !!!

Tecniche di pesca

Mosca, spinning, passata… tutte tecniche ugualmente valide, la differenza nella pesca qui è rappresentata dalla scelta del posto giusto: la trota va praticamente “cacciata” più che pescata, dobbiamo farla uscire dal nascondiglio sia esso sotto i massi, fra gli erbai, nelle buche o nei punti dove la corrente gira e l’acqua si increspa. Tutto ciò richiede continua ricerca ma prendere qualcosa qui da anche grandi soddisfazioni, non tanto per la trota in se’ ma per ciò che rappresenta e per la difficoltà nella cattura. Nello spinning evitate cucchiai leggeri che la corrente porta subito a galla, meglio piccoli minnow da manovrare sul fondo, la trota può sorprendervi sempre, occhio agli incagli però!Fiume Tirino Nella passata vi consiglio camole e lombrico, non usate ami troppo piccoli o potrete nella peggiore ipotesi perdere delle abboccate. Per tutte le tecniche è necessario usare lenze sottili.

I nostri consigli

Un consiglio da tenere sempre presente nella pesca alla trota, come molti di voi già sanno è essere il meno visibili ed invasivi possibile, per cui niente vestiti di colore acceso e meno rumore possibile. Le ore migliori sono quelle del mattino presto ma attenti alle temperature rigide. In bocca al lupo!!!!!

1 Comment

Add a Comment
  1. Dove posso avere i tesserini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pesca Abruzzo © 2015 Copyright © Danilo Franceschini - Via Amiterno, 40 - 00183 ROMA CF FRNDNL86L30I348Z P.IVA: 01820730677 - All Right Reserved Frontier Theme