Carpa comune o regina (ciprinus carpio)

carpa-comune

Descrizione

La carpa comune o carpa regina, presenta prevalentemente un corpo tozzo, con dorso alto ed arcuato. La sua lunghezza varia fra i 30 ed i 60 cm. pur essendo reperibili esemplari con lunghezza di oltre un metro e peso superiore ai 30 kg. Evidenzia una pinna dorsale ben sviluppata, coda a due lobi, pinna anale, due pinne ventrali e due pettorali. La bocca è stretta ad ha due barbigli per lato. Il colore della pelle è bronzo sul dorso, giallo arancio sul ventre e rosso nella pinna caudale.

Dove Vive

Di origine asiatica, vive nelle nostre acque interne da moltissimo tempo, essendo stata introdotta in Europa da oltre un millennio. Potete incontrare la carpa praticamente ovunque, essendo presente nei fiumi, nei laghi, negli stagni e nei torrenti.

Preferisce acque calme e temperature piuttosto calde. Al di sotto dei 10 gradi attenua le sue attività alimentari e in periodi invernali e freddi si pone in uno stato di quasi ibernazione.

Cosa Mangia

E’ onnivora anche se si nutre prevalentemente di vegetazione acquatica, non disdegnando insetti, larve e molluschi presenti sui fondali, ove vive, manifestando la sua attività con la comparsa di bolle in superficie.

Riproduzione

Raggiunge la maturità sessuale attorno al quarto anno di vita, allorquando le sue dimensioni superano i 30 cm. di lunghezza. Il periodo della frega è generalmente in giugno e le uova vengono depositate su fondali calmi in presenza di folta vegetazione ove le uova stesse possono aderire.

Pesca alla Carpa Comune

La carpa è un pesce molto particolare, dalla grande intelligenza, forza e resistenza; alcuni pescatori nutrono una passione quasi smisurata nei confronti di questo pesce. Oggetto da sempre di allevamento e pesca, vengono creati alcuni specchi d’acqua detti carpodromi, dove si pratica appositamente la pesca sportiva alla carpa. La carpa passa molto tempo della sua giornata sul fondale, ma la si può incontrare a galla in alcuni momenti come l’alba e il tramonto; la si può insidiare a fondo o con galleggiante dalla primavera all’autunno inoltrato usando larve, vermi, esche vegetali come mais, ma è fondamentale l’uso della pastura.

Ultima in ordine di apparizione è la tecnica del carpfishing, un metodo di pesca molto tecnico, finalizzato esclusivamente alla pesca ella carpa, che punta alla cattura degli esemplari più grandi in ogni specchio d’acqua; il carpfishing ha spesso dato grandi soddisfazioni ai pescasportivi, ma necessità pazienza e una buona esperienza.

Galleggianterating
Pesca a Fondorating
Carp Fishingrating

Dove Pescare la Carpa Comune in Abruzzo